Home : Direttore: SEM CERRITELLI

SEM CERRITELLI

Recensioni

Teatro Bibiena di Mantova 3 Dicembre 2006
GALA' LIRICO
"Gala' Lirico incanta al Teatro Bibiena di Mantova come da tradizione da tutto esaurito... al pianoforte, tra i migliori pianisti in assoluto per temperamento e gusto, Sem Cerritelli che mai neppure per un attimo ha fatto rimpiangere la mancanza di un orchestra vera e propria"
(La Voce di Mantova, Elide Bergamaschi)

Stagione concertistica di Capiago 18 Febbraio 2006
OMAGGIO A SCHUMANN

Stelia Doz, soprano; Leonardo De Lisi, tenore; Sem Cerritelli, pianoforte
(Dichterliebe op. 48; Frauenliebe und Leben op. 42; Duetti op. 74 e 78)
"Pianista di ammirevole sensibilita' che, evitando forzature di suono, controproducenti nell'ambiente acustico della sala, ha giocato su una paletta dinamica cameristica, rilevando con sapienza timbrica ogni dettaglio"
(Provincia di Como, Marina Riboni)

XXXVII Stagione Concertistica della Gia di Brescia 4 e 6 Aprile 2006
RECITAL DI CANTO

Marina Rebeka, soprano e Sem Cerritelli, pianoforte
"Il pianista Sem Cerritelli e' un collaboratore di lusso, bravissimo, sensibile, musicalmente versatile ed esperto"
(Il Giornale di Brescia, Fulvia Conter)

"Finalmente ho sentito un accompagnatore pianistico all'altezza del compito. Oltre ad essere un ottimo pianista ha uno spiccato senso e una particolare musicalita' che consente di guidare su quell'unica strada ideale dell'affiatamento e della perfetta unione interpretativa indispensabile per affrontare un brano musicale" ed ancora "ho apprezzato la sua capacita' di intuire in anticipo certe sfumature e certe liberta' anche ritmiche, da parte della cantante che ha accompagnato, specialmente quando non c'e' la possibilita' di poter fare tante prove"
(Giancarlo Facchinetti, compositore bresciano)

Stagione Lirica di Gazzuolo 29 Aprile 2007
LA TRAVIATA

"La Traviata trionfa a Gazzuolo: esaurito e ovazioni al Giacomelli..... un merito che gli artisti dovranno dividere in egual misura con il sempre strepitoso Sem Cerritelli al pianoforte. Il suo accompagnamento fatto ora di indugi ora di violenti trasalimenti (indimenticabile il preludio al primo atto), ora di siderale malinconia ora di travolgente passione, aveva passo e respiro di un'orchestra al completo. Anche per lui erano gli applausi di un pubblico che non ne voleva sapere di lasciare la sala..."
(La Voce di Mantova, Elide Bergamaschi)

Stagione Lirica di Monzambano 2 giugno 2007
DON PASQUALE

"Grande successo ed entusiasmo per il Don Pasquale a Mozambano.... tutta l'opera e' stata eseguita magistralmente dal gruppo di artisti lirici ... e dall'ormai mitico maestro concertatore Sem Cerritelli..."
(Gazzetta di Mantova, Silvio Stefanoni)

Teatro Bibiena di Mantova 30 Novembre 2007
GALA' LIRICO CON I VINCITORI DEL PREMIO MANTOVA TEATRO BIBIENA

"Superbo galà lirico per i concerti della domenica al Teatro Bibiena di Mantova... il piu' bravo di tutti? Sicuramente Sem Cerritelli, superbo caratterista; sinfonico all'occorrenza quanto essenziale nel fraseggi, nelle chiusure di frase, nei sussulti che, piu' che da un pianoforte, sembravano uscire da umanissimi polmoni"
(La Voce di Mantova, 2 Dicembre 2007 - Elide Bergamaschi)

Stagione Concertistica 2007-2008 di Rivoli, Sabato 1 Marzo 2008
AUDITORIUM ISTITUTO COMUNALE
“La canzone popolare nell’America Latina / Viaggio tra Argentina e Brasile”

"Percorsi alternativi. Torino, Rivoli, a pochi metri dal Castello dell'Arte Contemporanea, ha offerto all'Istituto musicale, per la stagione 2007/2008 un concerto della soprano Patrizia Morandini. La voce, anzi le più voci della brava cantante hanno dimostrato al numeroso pubblico, che non c'è solo un modo per esprimersi nel mondo della lirica e che, oltre alle Opere, esiste un settore di musica popolare che permette una proposta come quella del programma "Viaggio tra Argentina e Brasile". Villa Lobos, Ernani Braga, Carlos Gustavino, Alberto Ginestera ci hanno portati in un mondo quasi sconosciuto, ma così ben presentato dalla Morandini, da apparire famigliare, come sono universali i sentimenti che esprimono amori e delusioni, speranze ed allegrie, consolazioni e nostalgie, anche se lo stile è diverso, anche se le canzoni ed i poemi indigeni, i canti su testi di Dora Vasconcellos, sono difficili da eseguire. Il soprano nato a Belo Horizonte e diplomatosi al Conservatorio di Firenze, accompagnata al pianoforte da Sem Cerritelli, bravissimo, ha dimostrato di essere padrona delle partiture, abile nelle messe di voce e straripante nelle agilità velocissime delle ballate brasiliane (Canzoni). I fiammeggianti occhi neri ben si sposano con lo scendere ed il salire da un'ottava all'altra del suono che si proietta nell'anima e nel cuore grazie alla capacità di diffondere oltre che cultura, anche arte vocale e simpatia"
(Maurizio Dania. Quotidiano di Informazione Operistica Operaclick. Domenica 2 Marzo 2008)

Piazza di Rivarolo Mantovano 28 Giugno 2008
LA SERATA LIRICA STRAPPA APPLAUSI A RIVAROLO

"Ad accompagnare le splendide voci Sem Cerritelli uno tra i migliori accompagnatori di cantanti in assoluto, anche a livelli mondiali."
(La Voce di Mantova, 1 Luglio 2008 - Roberto Fertonani)

Teatro Bibiena di Mantova 11 Gennaio 2009
Il pubblico mantovano sembra duplicare il suo proverbiale entusiasmo
QUANDO LA LIRICA CHIAMA...

... "Filo conduttore e musicista di razza, Sem Cerritelli al pianoforte assicura agli interpreti e all'ordito delle voci il fondale più suggestivo, la trama ideale di sangue e di poesia, di incanto e di scintille. Sempre stupefacente rimane la sua solida duttilità con cui avvolge ogni singolo temperamento, ne conduce il passo, esaltando fraseggi e intenzioni. Ad una simile giostra di primizie, offerte con impeccabile eleganza, il pubblico ha dato tutto il suo fuoco." ...
(Mantova Chiama Garda, Mensile di Maggio 2009 - Elide Bergamaschi)

Piazza di Commessaggio 24 Luglio 2009
LA LIRICA CHE INCANTA C'E' ANCORA (NONOSTANTE LA CRISI): SUCCESSO A COMMESSAGGIO

"... Alle loro voci si univa quella del pianista Sem Cerritelli, che ancora una volta si conferma cavallo di razza e personalita' tra le piu' autorevoli in assoluto per versatilita', autorevolezza, capacita' di disciplinare ogni singola piega del canto, regalando un pianismo vigoroso eppure mercuriale, immediato a tradurre ogni singola sfumatura del dire; un pianoforte a tutto tondo il suo, sanguigno e fatato, immaginifico sempre, degno delle migliori orchestre al gran completo. uno spadaccino capace di alternare lama a velluto, come ha decretato anche il suo trionfale debutto - lo scorso marzo 2009 - alla Carnegie Hall di New York. In una piazzetta di paese, lontano dai riflettori delle grandi sale, una serata di gemme dal luminoso avvenire, a dimostrazione che volere è potere."
(La Voce di Mantova, 27 Luglio 2009 - Elide Bergamaschi)

Teatro Bibiena di Mantova 29 Novembre 2009
Il Galà lirico commuove il folto pubblico del Bibiena
... "a tessere e stendere, in buca e in regia, stava il pianoforte sinfonico e cinematografico di Sem Cerritelli, sovrano come pochi altri nell'arte di suggerire e avvolgere, rilanciare e raccogliere, Maestro di discrezione e di fermezza."
(La Voce di Mantova, 3 Dicembre 2009 - Elide Bergamaschi)

Teatro Bibiena di Mantova 14 Febbraio 2010
Sorprendente Puccini al Bibiena
... "l'impasto funzionava, grazie sopratutto al pianoforte alato di Sem Cerritelli dal mantice ampissimo e dal suono sempre intriso di luce. Quanto Puccini in quella tastiera domata a briglie strette! Al magnifico accompagnatore, il compito di cucire le varie stazioni di un racconto fiume ..."
(La Voce di Mantova, 23 Febbraio 2010 - Elide Bergamaschi)

Teatro San Carlino di Brescia 4 Marzo 2010
Arie d'opera e operetta negli splendidi duetti
... "puntale ed efficace l'accompagnamento al pianoforte di Sem Cerritelli"
(Bresciaoggi, 11 Marzo 2010 - Luigi Fertonani)

Sirmione Chiesa di Santa Maria della Neve - X Festival Maria Callas - 29 Settembre 2010
Un concerto per ricordare la venerabile Bianchi Porro
... "ad accompagnarli il pianista Sem Cerritelli, uno dei piu' preziosi e prestigiosi collaboratori nelle manifestazioni indette da Sirmione nella stagione estiva"  ...
(Arena di Verona, 29 Settembre 2010 - Maurizio Toscano)

Sirmione Chiesa di Santa Maria della Neve - X Festival Maria Callas - 30 Settembre 2010
Tenore e soprano in Santa Maria
... "ad accompagnarli il pianista Sem Cerritelli, uno dei piu' preziosi e prestigiosi collaboratori nelle manifestazioni indette da Sirmione nella stagione estiva"  ...
(Bresciaoggi, 30 Settembre 2010 - Maurizio Toscano)

Teatro Bibiena di Mantova 28 Novembre 2010
Al Bibiena in arrivo un fiume di musica
Oggi al Teatro Scientifico Sem Cerritelli e i talenti del Premio Città di Brescia
... guidati dal gran timoniere Sem Cerritelli al pianoforte...
(La Voce di Mantova, 28 Novembre 2010 - Elide Bergamaschi)

Teatro Bibiena di Mantova 28 Novembre 2010
Sem Cerritelli, un fuoriclasse al pianoforte
... Un viaggio attraverso alcune tra le pagine più affascinanti del melodramma nazionale (con un unico sguardo alla Russia dell'Onegin di Tchaikovsky) proposte da un quadrifoglio di giovani voci emergenti. Traghettate dall'autorevole conduzione pianistica di Sem Cerritelli, ancora una volta il migliore in campo per rigore e respiro, l'armena Lilit Soghomonyan, l'italofrancese Aline Bonasio, il coreano Min Young Kim e l'italianissimo Daniele Piscopo si sono esibiti con coraggio e temperamento, aggiudicandosi generosi applausi dalla platea...
(La Voce di Mantova, 2 Dicembre 2010 - Elide Bergamaschi)

Teatro Bibiena di Mantova 30 Gennaio 2011
Oggi al Bibiena Sem Cerritelli suona per l'Unità d'Italia
...Questa volta la rassegna organizzata da Arti.co. in collaborazione con il Comune, Provincia, Regione Lombardia richiama in scena il pianoforte sempre sinfonico del bravissimo Sem Cerritelli, gran tessitore di emozionanti appuntamenti belcantistici, per ripercorrere idealmente l'Italia risorgimentale e le sue tensioni unitarie, ad un passo dalla proclamazione del Regno del 1861...
(La Voce di Mantova, 30 Gennaio 2011 - Elide Bergamaschi)

Teatro Bibiena di Mantova 30 Gennaio 2011
Recensione
"..Alla testa di un'immaginaria orchestra dagli ottoni smaltati e dagli archi sempre morbidi era il solito Sem Cerritelli, pianista che dei segreti della buca sembra aver sottratto il filtro, capace di creare, una dopo l'altra, nella successione di una scrittura sempre sfaccettata seppur inconfondibile, le tante dimensioni della drammaturgia verdiana: quella civettuola di Traviata, quella esaltata e terrifica di Trovatore, quella sepolcrale di Don Carlos. Attorno alla sua cordiera, quattro voci di bella pasta, diverse per temperamento ma tutte perfettamente compenetrate nel dialogo con il pianoforte.."
(Matova chiama Garda, Elide Bergamaschi) 

Auditorium Corte Settefrati (Rivalta Sul Mincio)
29° CONCORSO INTERNAZIONALE LIRICO PIERO BONI (RIVALTA SUL MINCIO)
"Alla fine ha vinto Drozda Mateusz, smagliante Osmin nell'aria mozartiana "O wie will ich triumphieren" dal Ratto del Serraglio in cui il basso polacco ha sfoderato esuberanza, classe, tecnica millimetrica e quel pizzico di istrionica sapienza che, soprattutto nelle voci gravi, non può mai mancare. Si è concluso lo scorso sabato 17 dicembre in tarda serata presso l'Auditorium di Corte Sette Frati il Concorso internazionale lirico "Premio Boni", da 29 anni organizzato da FMI e ArTiCo in collaborazione con l'Associazione Postumia e il Mam di Gazoldo. Dopo la seconda prova, tutta in crescendo per pulizia e fraseggio, ad aggiudicarsi il secondo premio è stata l'ungherese Monika Kertesz, garbata Isabella in "Cruda sorte" dalla rossiniana "Italiana in Algeri". Altro mezzo soprano, antipodico per temperamento e per colore, è la coreana Hye Youn Park, sanguigna Azucena nella celebre "Stride la vampa" dal Trovatore di Verdi a cui la giuria ha assegnato il terzo premio, da dividere con il temperamento appassionato e sempre drammatico del soprano Olivia Latina, intensa Manon pucciniana nell'aria "Sola perduta abbandonata" e unica italiana nella rosa finale. A Sara Minieri, quattordicenne di bella voce e, se guidata da un valido insegnante, di sicuro avvenire, l'applauso affettuoso del pubblico e, fuori concorso, un riconoscimento particolare della giuria. A distinguersi in questa parata di talenti è stato anche il baritono aostano Daniele di Tommaso, finissimo cesellatore di un incantato Gluck nell'aria di Orfeo "Che farò senza Euridice?", al quale la commissione ha assegnato il premio alla miglior esecuzione barocca. Infine, il premio della critica, andato alla voce già sicura e levigata della russa Liudmila Zhiltsova, interprete di "Eccomi in lieta vesta" dai belliniani Capuleti e Montecchi. L'applauso più lungo, infine, a Sem Cerritelli, Maestro accompagnatore dei cantanti, protagonista di un'esaltante maratona di bravura attraverso le più disparate pagine del repertorio belcantistico, galoppata in cui emergeva lampante la sua non comune capacità di mettersi all'istante in relazione con le caratteristiche vocali e interpretative del cantante, esaltandone senza mai sovrastare le sottigliezze e le peculiarità."
(La Voce di Mantova, 20 Dicembre 2011 - Elide Bergamaschi)

Teatro Bibiena di Mantova 
GRANDE MELODRAMMA AL BIBIENA 
Successo per Ghitti, Cerritelli, Madau, Foscchiatto, Kim Min Young e Han Wook Jung
"Successo pieno come da previsioni per l'appuntamento dello scorso 5 Febbraio inserito nel ricco cartellone dei Concerti della Domenica... Introdotto dall'asciutta compostezza di Giancarlo Ghitti e accompagnato con la consueta bravura dal pianoforte di Sem Cerritelli, il grande melodramma si è espresso... tra le pagine piu' intense della produzione operistica di ogni tempo, da Mozart a Puccini passando per un ricco ventaglio di arie verdiane... Applausi generosi da parte dell'affezionato pubblico del Teatro Bibiena.... "
(La Voce di Mantova, 14 Febbraio 2012 - Elide Bergamaschi)

Teatro Bibiena di Mantova 18 Novembre 2012
Il successo dei "Concerti della Domenica" riparte al Bibiena con un Gran Galà
".....i quattro protagonisti hanno potuto contare sulla puntuale ed efficace azione di Sem Cerritelli che, al pianforte, in trasparente sintesi, ha costruito la solida base armonica per autentici capolavori della storia del melodramma..."
(La Voce di Mantova, 22 Novembre 2012 - Pavesi)

Teatro Bibiena di Mantova 13 Gennaio 2013
Elisir al Bibiena
Piace la Furtiva Lacrima
"...Alla Tastiera sedeva il maestro Sem Cerritelli, saldo e sicuro punto di riferimento per i cantanti e presenza familiare per il pubblico del Bibiena. ..." 
(La Nuova Cronaca di Mantova, 18 Gennaio 2013 - Ro.Ch)

Teatro Bibiena di Mantova 13 Gennaio 2013 
I concerti della Domenica:
"L'Elisir d'amore" fa centro
"...A collegare lo svolgere delle situazioni, come un abile regista alla tastiera, il maestro Sem Cerritelli ha surrogato al pianoforte il ruolo orchestrale, dettando i tempi e sostenendo con mano esperta l'impegno dei cantanti. ..." 
(La Voce di Mantova, 15 Gennaio 2013 - Guido Mario Pavesi)